Progetto "Proteggiamo l'innocenza"

Tutti ci lamentiamo di quanto vivere sia difficile, di quanti problemi si devono affrontare giorno dopo giorno, di quanto il futuro sia incerto.

L'epidemia da Covid-19 ci ha messo di fronte ad ulteriori difficoltà, sfide, perdite che non ci aspettavamo. 

Ogni adulto ha il suo bagaglio di responsabilità e di problemi da fronteggiare e questo è assolutamente innegabile. Ed i più giovani? I bambini, gli adolescenti? 

 

Forse qualcuno potrebbe pensare che per loro sia tutto semplice, perché non hanno responsabilità, bollette da pagare, genitori anziani da accudire, lavori usuranti e malpagati da svolgere, ma credetemi non è sempre tutto rose e fiori nel loro mondo.

Sono tantissimi i giovani che vivono una vita di disagi, con ferite psicologiche spesso provocate proprio da chi li ama di più ma che per propri limiti personali non riesce ad essere quel sostegno, quella guida della quale hanno bisogno. 

Figli con genitori sempre in lite tra loro, separati; figli di genitori che li reprimono con una personalità troppo invadente ed autoritaria; ragazzi vittime di bullismo; ragazzi soli, perché troppo timidi o perché i problemi economici della famiglia limitano la loro vita sociale; ragazzini insicuri, con poca autostima che si sentono soli; ragazzi che cercano di vivere la loro sessualità in un mondo che non fa altro che mettere etichette e farli sentire giudicati, catalogati. 

 

Questi giovani hanno bisogno di un aiuto, di un supporto che spesso i genitori non possono permettersi perché troppo oneroso e del quale non si rendono conto ci sia necessità. 

 

Il Progetto "Proteggiamo l'innocenza" mira a dare a tutti i giovani tra i 10 ed i 20 anni, un luogo sicuro dove potersi confrontare con altri ragazzi come loro, magari che vivono gli stessi problemi, svolgere attività che li possano aiutare a conoscere i loro punti di forza, aumentare la loro autostima, seguita da professionisti della relazione d'aiuto con i quali poter parlare.

 

Nello specifico i servizi saranno:

- Gruppi di ascolto per confrontarsi con altri giovani sempre guidati da un professionista;

- Sportelli di aiuto e colloquio individuali;

- Attività di gruppo per lavorare sulle proprie emozioni,  sulla propria autostima;

- Attività di gruppo ed individuali per fornire orientamento nella scelta del percorso di studi, valutando capacità, attitudini ed aspirazioni del giovane. 

L'idea è di offrire tutto questo a titolo completamente gratuito, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. 

Stiamo cercando ambiente da affittare, e ne abbiamo già individuati alcuni interessanti ed adatti allo scopo tra Pisa e Pontedera. Per poter sostenere le spese di affitto (gli operatori presteranno servizio gratuitamente) si prevedono circa 10.000 euro l'anno di spese, per non parlare poi di materiale vario da utilizzare per i ragazzi e per le attività da svolgere insieme, e che cercheremo di procurarci al minimo costo. 

 

Raccogliamo quindi offerte per poter partire con questo progetto subito dopo l'estate 2021. 

Saremo immensamente grati a chiunque vorrà fare una donazione, e tramite le pagine di questo sito vi terremo aggiornati sugli sviluppi. 

 

I giovani hanno bisogno di noi, non avete idea di quanti di loro abbiamo problemi che non mostrano apertamente o che non sono facili da individuare per un occhio non esperto. 

 

Proteggiamo i giovani, proteggiamo il loro futuro. 

Per donare basta cliccare qui sotto ed inserire l'importo desiderato. 

 


Oppure Bonifico Bancario intestato a:

Silvia Onorati - Causale "Donazione Proteggiamo l'innocenza"

IBAN 

IT15G0623071130000057329765

Te ne siamo davvero grati!!

Per chi fosse interessato, ecco l'intervista che ho rilasciato su Ital Talent Promotion dove illustro il progetto. Buona visione!!

Silvia Onorati

Presidente Associazione "Salute e Consapevolezza"