Orientamento scolastico e professionale

La parola Orientamento (in questo contesto) si riferisce all'orientamento scolastico e professionale. Non significa soltanto scegliere quale scuola, università o lavoro vogliamo fare, ma ha a che fare con la determinazione e la consapevolezza delle scelte nella nostra vita.

 

Alcune volte può essere particolarmente stressante prendere delle decisioni, perché non è sempre facile capire cosa desideriamo veramente.

A volte non ci sentiamo pronti e sicuri per prendere delle decisioni sul nostro futuro.

L'orientamento è utile ogni volta che una persona si trova a dover prendere una decisione, ad affrontare un cambiamento.

Che sia dopo le scuole medie e superiori o nella scelta del lavoro, può aiutare a prendere una decisione non sempre facile.

L'Orientamento riguarda, quindi, sia i ragazzi che devono scegliere o cambiare scuola, sia le persone adulte che molto spesso, oggi soprattutto, si trovano a dover cambiare lavoro e a essere "flessibili".

 

Il consulente dell'orientamento non si limita a fornire consigli ma mette la persona nelle condizioni di poter scegliere in modo autonomo, partendo dalla comprensione di se stessa, dei propri talenti, dei propri interessi e valori. 

 

E' un percorso che consiste nell'accompagnarla a capire cosa vuole fare veramente, quali competenze e capacità ha per raggiungere i propri obiettivi.

Poi mette in relazione tutto questo con le reali possibilità presenti in quel momento.

Bisogna infatti analizzare anche il contesto in cui si è immersi per capire se quello che desideriamo è "fattibile" e se le nostre scelte si potranno rivelare fruttuose.

Quello che vi propongo come consulente dell'orientamento è una crescita personale, un percorso per diventare più forti e maturi, per imparare a:

  • conoscersi, capirsi e decidere per se stessi;
  • capire che cosa possiamo migliorare per raggiungere i nostri obiettivi;
  • analizzare bene il contesto, ostacoli e possibilità, prima di fare una scelta scolastica o lavorativa;
  • mettere in relazione le nostre esigenze e i nostri sogni con le reali possibilità (adattamento);
  • scegliere in modo consapevole assumendosene la piena responsabilità;
  • affrontare il cambiamento, l'incertezza e lo stress che ne potrebbero derivare;
  • sapere costruire progetti per il futuro e superare gli ostacoli che potrebbero frapporsi fra sé e i propri obiettivi.

In questo processo la persona di solito diventa più forte e più matura.

La consapevolezza di quello che siamo e vogliamo fare, unita alla conoscenza delle reali possibilità del contesto sociale, economico, lavorativo in cui viviamo, favoriscono scelte consapevoli e ragionate, ma soprattutto efficaci per realizzare i nostri progetti di vita.

 

Silvia Onorati